Al momento stai visualizzando Ospedale “Santa Maria della Misericordia”

Ospedale “Santa Maria della Misericordia”

Progetto esecutivo per la costruzione della nuova palazzina delle emergenze a servizio del presidio ospedaliero di “Santa Maria della Misericordia”, ad Urbino.

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura di interesse strategico in grado di assicurare l’operatività dell’attività ospedaliera emergenziale anche in caso di calamità naturali o di eventi sismici. La parte impiantistica pertanto dovrà essere indipendente da quella del complesso già esistente.
Questo progetto punta a raggiungere le massime prestazioni in termini di efficientamento energetico, a perseguire l’ottimizzazione dei percorsi organizzativi sanitari, ad ottenere una struttura tecnologicamente all’avanguardia e pienamente rispondente alle normative inerenti il benessere fisico e psicologico e la sicurezza di tutti gli utilizzatori.
La nuova costruzione sarà fisicamente e funzionalmente collegata al presidio ospedaliero esistente attraverso un collegamento ipogeo posto al piano interrato. Le funzioni previste nella nuova costruzione riguardano i servizi deputati alla gestione delle emergenze, quali: il Pronto Soccorso, l’osservazione Breve Intensiva, un’adeguata centrale di Sterilizzazione, i reparti di Medicina d’Urgenza, Terapia intensiva e Terapia subintensiva, il blocco Operatorio; la trasformazione dell’attuale Pronto Soccorso in Pronto Soccorso dedicato alla gestione dell’emergenza epidemiologica da “Covid-19”.
La progettazione  interessa anche le sistemazioni esterne e la viabilità interna ed esterna dell’area, e a tale scopo sono stati progettati: un numero adeguato di posti auto riservati agli utenti del nuovo pronto soccorso; nuova area di parcheggio a servizio del pronto soccorso realizzata con superficie permeabile;  la progettazione delle aree esterne da adibire a verde; il collegamento diretto del nuovo edificio alla viabilità principale su viale G. Di Vittorio tramite un accesso dedicato all’area di intervento; percorsi separati per i pedoni (adeguatamente protetti), per i mezzi di soccorso, per gli utenti che dovranno accedere al pronto soccorso e per i mezzi deputati alla logistica ospedaliera.
In riferimento ai percorsi pedonali, la fruibilità degli stessi è stata pensata per incontrare le esigenze di persone con disabilità motoria e sensoriale (non vedenti, ipovedenti, sordi, ecc…), anche attraverso l’utilizzo di materiali e accorgimenti per l’orientamento e la sicurezza come ad esempio I sistemi Loges-Vet-Evolution).

Project Details

Committente

Regione Marche

Cliente

Gedi Group

Importo lavori

5.5 mln/€

Anno

2024

Luogo

Urbino

Fase

Esecutiva

Discipline

MEP

Complessità

80%

Innovazione

62%

Progetto realizzato in BIM

Progetto di Isegno

Progetto green

Modello o disegni sviluppati da Isegno

< Tutti i progetti